Il maestro della Tela Jeans. Un nuovo pittore della realtà nell'Europa della fine del XVII sec

 

Parigi, Galerie Canesso - 26, rue Laffitte, Parigi (Francia)
15 settembre - 30 novembre 2010

 

Madre che cuce e due bambini’, di proprietà  Fondazione Cariplo (Milano)

In contemporanea con la
Biennale des Antiquaires, sotto l’alto patronato dell’Ambasciata d’Italia a Parigi, la Galerie Canesso ha inaugurato, all’interno della sua galleria, un’esposizione insolita che durerà fino al 6 novembre.  La mostra sarà dedicata  a un pittore italiano del XVII secolo, scoperto solo recentemente: « Il Maestro della Tela Jeans ».

Gerlinde Gruber
, conservatore al
Kunsthistorisches Museum di Vienna e commissario della mostra, ha proposto per questo artista anonimo un nome di comodità, apparentemente anacronistico ma incisivo. Nel gruppo di opere che a lui sono state attribuite, appare in modo ricorrente una stoffa blu la cui trama, composta da fili bianchi, mostra la struttura tipica del fustagno di Genova, il jeans di oggi, così definito per via del luogo di provenienza (per deformazione « geanes » nell’inglese del XVII secolo). Le opere presentate mostrano questa stoffa indossata da differenti personaggi colti elle scene di vita popolare.
Il corpus del Maestro della tela jeans è molto ristretto. Su 10 dipinti ne sono conosciute solo 8 opere e che sono attualmente in esposizione.


Madre che cuce e due bambini, di proprietà di Galerie Canesso (Parigi)


E di recente l’insieme delle opere riconosciute finora al Maestro della tela jeans può essere completato da un quadro ’Madre che cuce  con due bambini’ attribuito all’artista da Francesco Frangi e del quale esistono due versioni, di cui una Milano e di proprietà di Fondazione Cariplo e l’altra, in epoca antica a Madrid, ora presso la Galerie Canesso a Parigi.

 


Il dipinto ‘Madre che cuce e due bambini’ – di proprietà di Fondazione Cariplo -  faceva inizialmente parte della collezione di Caterina Marcenaro (direttrice delle Belle Arti di Genova) e poi confluita nella Collezione di Fondazione Cariplo a seguito di lascito testamentario. ‘Madre che cuce con due bambini’ fu attribuito a Vermeer dalla stessa Marcenaro, venne ricondotto da Zeri, e successivamente da Carli e Dell’Acqua in ambito francese. L’opera fu particolarmente apprezzata anche da Carlo Bertelli, che fece richiesta – peraltro inevasa – di un comodato presso la Pinacoteca di Brera. (Milano).

Maestro della Tela Jeans
Ritratto di un piccolo mendicante, Galerie Canesso (Parigi)


Catologo della mostra