Colombo Augusto, La siesta
AI00028AFC.jpg
Opere collegate
Autori collegati

1.924; olio su tavola
cm. 102 x 151,7
Firmato in basso a sinistra: "Augusto Colombo"
Inventario: AI00028AFC
Provenienza: Milano, Augusto Colombo (nel 1924).

L’opera è una delle prime prove pittoriche di Augusto Colombo che nel 1924, conclusi gli studi accademici e da poco rientrato a Milano da Torino dove ha svolto il servizio militare, vince il concorso per il pensionato artistico indetto dalla Cassa di Risparmio delle Provincie Lombarde intitolato a Cesare Sarfatti, presidente dell’istituto, scomparso all’inizio di quell’anno. Come gesto di gratitudine per il riconoscimento ottenuto, il giovane pittore dona poco dopo questo suo dipinto e la Cassa di Risparmio gli riconosce nel febbraio 1925 un compenso a titolo di rimborso delle spese sostenute.

Il dipinto testimonia la produzione giovanile dell’artista che, formatosi con Giuseppe Palanti ed Ambrogio Alciati all’Accademia di Brera, si avvicina negli anni torinesi alla pittura sociale successivamente approfondita anche alla luce di un attento studio dell’arte del tardo Ottocento, dai naturalisti lombardi ai divisionisti.
Colombo raffigura un gruppo di contadini in riposo nel cortile di un cascinale; in primo piano una donna culla il figlio addormentato e due uomini seduti riprendono le forze dopo il lavoro nei campi. Sullo sfondo due bambini proseguono i loro giochi, sorvegliati dalla madre il cui busto si intravede appena in questa scena dal taglio fotografico. Il crudo verismo dell’immagine, dato dalle espressioni spossate degli uomini e da alcuni dettagli come la ciotola sulla destra, è reso con una pittura che guarda alla lezione naturalista anche nel sapiente gioco di chiaroscuro tra la luce abbagliante dello sfondo e la penombra che avvolge il riposo dei lavoratori.
Il tema del lavoro, così intensamente interpretato nella Siesta, continuerà ad essere affrontato dal pittore anche negli anni Trenta in opere come La raccolta del luppolo (già Varese, Raccolta Chiesa), I taglialegna e I raccoglitori di patata (già Milano, Raccolta Carlo Gerlach).

Fonti:Archivio Storico Intesa Sanpaolo, Patrimonio Cariplo, Fondo Storico, Spese. Addenda. Fald. 1, pratica n. 3454, 16 febbraio 1925.

Bibliografia

Mostra personale del pittore Augusto Colombo, introduzione di Giorgio Nicodemi, catalogo della mostra, Milano, Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente, 4 – 17 marzo 1939, Edizione della Casa d'Arte “Ariel”, Milano, 1939, p. 11;
Augusto Colombo, Editore Ulrico Hoepli, Milano, 1970, p. 185, ill.;
Paola Zatti, Augusto Colombo, La siesta, in Sergio Rebora, a cura di, Le collezioni d’arte. Il Novecento, Fondazione Cassa di Risparmio delle Provincie Lombarde, Milano, 2000, n. 75, pp. 104-105, ill. p. 105

Laura Casone
 
Crediti © Copyright 2009 by Fondazione Cariplo. Tutti i diritti riservati.
Esclusivamente i contenuti della collezione online di artgate-cariplo.it sono disponibili secondo una licenza CC BY-SA