Segantini Giovanni, The Choir of the Church of Sant’Antonio in Milan
FC 0007.jpg
Keywords
connected artists

1,879; oil on canvas
cm. 119 x 85,5
Signed bottom right near the centre: “G. Segantini”
Inventory: FC 0007
Provenance: Milan, Paolo Guicciardini Collection (in 1879); Turin, Maria Melano Barberis Collection (until 1930); Crema, Paolo Stramezzi Collection; Lesmo, private collection (in 1998)
Exibition: 1879, Milano, n. 73; 1882, Torino, n. 270; 1956, San Gallo, n. 2; 1957, Milano, sala IX, n. 108; 1958, Arco, s.n.; 1978-1979, Tokyo-Milano, n. 1; 1981, Vienna-Innsbruck, n. 3; 1986, Milano, n. 97; 1987, Monza, n. 46; 1987, Trento, n. 7; 1990-1991, Zurigo, n. 1; 1999, San Gallo-St. Moritz, n. 1; 2014-2015, Milano, n. 1

Formerly in the Melano Barberis Collection in Turin, this work then belonged to the Stramezzi Collection in Crema and more recently to a private collection in the Milan area.

The painting, which shows the choir of the church of Sant’Antonio Abate in Milan with an altar boy putting out the sheets of music for the next service, was produced by Segantini at the end of his studies and shown in the annual exhibition of the Brera Academy. The critical acclaim was such that it was bought by the Milan Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente and assigned to Paolo Guicciardini, one of the members, by drawing lots. A second smaller version was produced in 1882 (whereabouts unknown).

The skill demonstrated in the work in the Cariplo Collection also attracted the attention of the art dealer Vittore Grubicy, who began supporting the artist financially in 1879 and persuaded him in later years to adopt the more modern Divisionist approach. 

In choosing a perspective view of an interior for his debut, Segantini followed the example set within the sphere of Lombard Naturalism by Mosè Bianchi and Filippo Carcano, whose work he studied with particular attention, above all as regards the pictorial rendering of light effects. It is, in fact, light that plays the leading role in the painting. Flooding into the church from a high window with a red curtain that does little to lessen its strength, it leaves the large canvas of Saint Anthony of Egypt in shadow and sweeps down to set the wooden choir stalls aglow. The deft combinations of different shades of brown describe the downward slant of the shadow, at an angle accentuated by the vertical layout of the composition. The result is a work in which the uncommon talent of the young painter gives an early indication of the exceptional artistic career to come.

From November 2011, the work has been on view at the Gallerie d’Italia in Milan.

 

Sources:Archivio Fondazione Cariplo, Fondazione Cariplo Iniziative Patrimoniali Unnumbered pageA., Fald. Opere d’arte. Segantini, Il coro

Bibliography

A Brera IV, in "La Lombardia", a. XXI, n. 280, Milano, 12 ottobre 1879, p. 1;
Esposizione delle opere di Belle Arti nel Palazzo di Brera. Anno 1879, Tipografia di Alessandro Lombardi, Milano, 1879, n. 73, s.p.;
Luigi Chirtani, L'Esposizione di Brera II, in "Il corriere della sera", a. IV, n. 251, Milano, 12-13 settembre 1879, p. 1;
Luigi Della Beffa, A Brera IV, in "Il Sole", a. XVI, n. 233, Milano, 5 ottobre 1879, p. 1;
Sutor, L'Esposizione di Belle Arti a Brera I, in "Il Pungolo", a. XXI, n. 250, Milano, 11-12 settembre 1879, p. 1;
XLI Esposizione, Vincenzo Bona Tip. della R. Accademia Albertina, Torino, 1882, n. 270, p. 16;
Comitato per le onoranze a G. Segantini. Catalogo delle opere esposte con prefazione di Claudio Treves e sei illustrazioni, Capriolo e Massimino Tipografi, Milano, 1899, p. 17;
Luigi Villari, Giovanni Segantini, T. Fisher Unwin, Londra, 1901, pp. 23-24;
Franz Servaes, Giovanni Segantini: sein Leben und sein Werk, Klinkhardt & Biermann, Vienna, 1902, n. 1, p. 123 (Der Chor Von Sant’Antonio);
Marcel Montandon, Segantini, Velhagen & Klafing, Bielefeld-Leipzig, 1904, p. 36 (Chor des heiligen Antonius);
Enrico Somarè, Storia dei pittori italiani dell'Ottocento, L'Esame Edizioni d'Arte Moderna , Milano, 1928, vol. I, p. 234;
Giovanni Segantini 1858-1899, catalogo della mostra, San Gallo, Kunstmuseum St. Gallen, 7 luglio – 30 settembre 1956, Tschudy & Co., San Gallo, 1956, n. 2, s.p., ill. n. 1, s.p. (particolare);
Giorgio Nicodemi, Giovanni Segantini, L'Arte, Milano, 1956, n. 59, p. 236;
Milano di ieri e di oggi attraverso l'arte, catalogo della mostra, Milano, Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente, 21 aprile-19 maggio 1957, Società per le Belle Arti ed esposizione Permanente, Milano, 1957, n. 108, p. 34, ill. n. 51, s.p.;
Giulio De Carli, a cura di, Mostra commemorativa di Giovanni Segantini, catalogo della mostra, Arco, Palazzo Marchetti già dei conti d'Arco, 6 luglio – 7 settembre 1958, Temi, Trento, 1958, pp. 34-35;
Enrico Piceni – Mia Cinotti, La pittura a Milano dal 1815 al 1915, in Storia di Milano, vol. XV, Fondazione Treccani degli Alfieri per la Storia di Milano, Milano, 1962, pp. 558-559;
Teresa Fiori, Archivi del divisionismo, Officina Edizioni, Roma, 1968, vol. II, n. 11.6, p. 21, ill. n. 146, s.p.;
Fortunato Bellonzi, Il divisionismo, in Mostra del Divisionismo Italiano, catalogo della mostra, Milano, Palazzo della Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente, marzo – aprile 1970, Arti Grafiche E. Gualdoni, Milano, 1970, p. 28;
L'opera completa di Segantini, testi di Francesco Arcangeli e Maria Cristina Gozzoli, Rizzoli, Milano, 1973, n. 6, p. 89, ill.;
Annie-Paule Quinsac, Giovanni Segantini. Catalogue of the Exhibition, catalogo della mostra, Tokyo, Museum of Modern Art, 29 aprile – 28 maggio 1978, s.e., Tokyo, 1978, n. 1, p. 160, ill. n. 1, s.p. ;
Giovanni Segantini 1858-1899, catalogo della mostra, Vienna, Museum Moderner Kunst, 10 luglio – 23 agosto 1981, Innsbruck, Tiroler Landesmuseum Ferdinandeum, 3 settembre – 4 ottobre 1981, s.e., Vienna, s.d. [1981], n. 3, p. 54, ill.;
Annie-Paule Quinsac, Segantini. Catalogo generale, Electa, Milano, 1982, t. II, n. 478, p. 394, ill.;
Giovanni Anzani – Luciano Caramel, Pittura moderna in Lombardia 1900-1950, Cassa di Risparmio delle Provincie Lombarde, Milano, 1983, p. 24;
Annie-Paule Quinsac, a cura di, Segantini. Trent'anni di vita artistica europea nei carteggi inediti dell'artista e dei suoi mecenati, Cattaneo, Oggiono, 1985, pp. 799-801;
Annie-Paule Quinsac, Il coro di Sant'Antonio, in 1886-1986. La Permanente. Un secolo d'arte a Milano, catalogo della mostra, Milano, Palazzo della Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente , 9 giugno – 14 settembre 1986, Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente, Milano, 1986, n. 97, p. 134, ill. n. 87, p. 239;
Gabriella Belli, Segantini, catalogo della mostra, Trento, Palazzo delle Albere, 9 maggio – 30 giugno 1987, Electa, Milano, 1987, n. 7, p. 70, ill.;
Valerio Terraroli, Il coro di Sant'Antonio, in Mosè Bianchi e il suo tempo. 1840-1904, catalogo della mostra, Monza, Villa Reale, 18 marzo – 18 maggio 1987, Monza, la Rinascente, 18 marzo – 18 aprile 1987, Gruppo Editoriale Fabbri Bompiani Sonzogno, Milano, 1987, n. 46, p. 275, ill., n. 46, p. 351 (scheda di Valerio Terraroli);
Giovanni Segantini. 1858-1899, catalogo della mostra, Zurigo, Kunsthaus Zurich, 9 novembre 1990 – 3 febbraio 1991, Kunsthaus, Zurigo, 1990, n. 1, p. 62, ill.;
Annie-Paule Quinsac, Segantini, Fornara, Longoni: iter umano ed esperienza pittorica, in Divisionismo italiano, catalogo della mostra, Trento, Palazzo delle Albere, 21 aprile – 15 luglio 1990, Electa, Milano, 1990, p. 52, ill. p. 54;
Giovanna Ginex, Segantini, Giovanni, in Enrico Castelnuovo, a cura di, La pittura in Italia. L’Ottocento, vol. II, Electa, Milano, 1991, p. 1018;
Beat Stutzer - Roland Wäspe, a cura di, Giovanni Segantini, catalogo della mostra, San Gallo, Kunstmuseum St. Gallen, 13 marzo-30 maggio 1999 e St. Moritz, Museo Segantini, 12 giugno-20 ottobre 1999, Hatje, Ostfildern , 1999, n. 1, p. 36;
Sergio Rebora, Giovanni Segantini, Il coro della chiesa di Sant’Antonio a Milano, in Sergio Rebora, a cura di, Le collezioni d’arte. L’Ottocento, Fondazione Cassa di Risparmio delle Provincie Lombarde, Milano, 1999, n. 222, pp. 323-325, ill. p. 324;
Sergio Rebora, L’immagine di Milano nella pittura dell’Ottocento. La pinacoteca della Fondazione Cariplo, in “Ca’ de Sass”, n. 149-150, Cariplo, Milano, aprile-agosto 2001, pp. 51-53, ill.;
Paola Segramora Rivolta, in Fernando Mazzocca, a cura di, Da Canova a Boccioni. Le collezioni della Fondazione Cariplo e di Intesa Sanpaolo, Skira, Milano, 2011, n. IX.134, p.230, ill;
Annie-Paul Quinsac, a cura di, Segantini. Ritorno a Milano, catalogo della mostra, Milano, Palazzo Reale, 18 settembre 2014 – 18 gennaio 2015, Skira -Mazzotta, Milano, 2014, n. 1, p. 118

Laura Casone
 
Credits © Copyright 2009 by Fondazione Cariplo. Tutti i diritti riservati.
Esclusivamente i contenuti della collezione online di artgate-cariplo.it sono disponibili secondo una licenza CC BY-SA