Sottocornola Giovanni, Anch'io pittore; Dilettante; Lo studio del pittore
AH02022AFC.jpg
Parole chiave
Opere collegate
Autori collegati

1.885; olio su tela
cm. 127,8 x 74,7
Firmato in basso a sinistra: "G. Sottocornola"
Inventario: AH02022AFC
Provenienza: Argentina, collezione privata; Milano, collezione privata (nel 1987); Roma, Collezione Istituto Bancario Italiano (fino al 1991).
Esposizioni: 1885, Milano, n. 69; 1887, Venezia, sala XVI, n. 18; 2007-2008, Novi Ligure, s.n.; 2008-2009, Bergamo, s. n.

Il dipinto proviene con un’altra opera del pittore, Venditrice di frutta, dalla raccolta di un collezionista privato argentino e da qui, in seguito ad alcuni passaggi nel mercato antiquario, entrambi giungono nella Collezione dell’Istituto Bancario Italiano (IBI).

Con Anch’io pittore e con il ritratto della moglie Luigia Carati (Milano, collezione privata) Sottocornola partecipa nel 1885 all’annuale manifestazione dell’Accademia di Brera, riproponendoli all’Esposizione nazionale artistica di Venezia del 1887.

L’opera rappresenta una delle rare prove di pittura di genere dell’artista. Il tono divertito e canzonatorio con cui è raffigurato il ragazzo che irrompe tra il disordine della bottega ricorda gli “scugnizzi” del napoletano Antonio Mancini, spesso presente alle esposizioni milanesi, e in particolare il soggetto di una sua opera intitolata Il pittorello. Accentua il senso giocoso della scena l’apparizione in alto dell’angelo che, avvolto dal fumo della sigaretta, porge due pipe al ragazzo. Posa e abbigliamento accomunano inoltre il protagonista di Anch’io pittore al giovane calzolaio raffigurato dal piemontese Giacomo Gandi in Un parere, dipinto esposto a Milano nel 1872.
Le scene ambientate all’interno degli ateliers ricorrono con frequenza nella seconda metà dell’Ottocento e, se nelle opere degli artisti macchiaioli, come Non potendo aspettare di Telemaco Signorini, l’ambientazione è intima ed elegante, nel dipinto di Sottocornola domina l’atmosfera disordinata e vitale della casa-bottega, per la quale egli si ispira ai locali di via San Gerolamo a Milano, dove risulta domiciliato in questi anni. L’influenza di Mancini nella resa non convenzionale del soggetto si riflette anche nella stesura pittorica a rapidi tocchi che si fa più aderente alla lezione del verismo negli inserti di natura morta, come i barattoli di colore ai piedi del ragazzo oppure le boccette e gli altri attrezzi lasciati sul tavolino alle sue spalle.

Dal novembre 2011 l’opera è visibile nell’allestimento delle Gallerie d’Italia a Milano.

 

Fonti:Archivio Fondazione Cariplo, Pratiche Ex IBI. Opere d'arte. Fald. 1/2, scheda carico opere d'arte IBI n. 1292.

Bibliografia

R. Accademia di Belle Arti di Milano. Esposizione 1885. Catalogo ufficiale, Stabilimento Tipografico Ditta Editrice F. Manini, Milano, s. d. [1885], n. 69, p. 10 (Anch'io pittore);
A volo d’uccello, in Esposizione nazionale artistica illustrata, n. 18, Premiato Stabilimento dell’Emporio Editore, Venezia, 31 luglio 1887, p. 113 (Dilettante);
Esposizione nazionale artistica Venezia 1887. Catalogo ufficiale, Prem. Stab. Tipo-Lit. Dell'Emporio, Venezia, 1887, n. 18, p. 36 (Dilettante);
Tesori d'arte delle banche lombarde, Associazione Bancaria Italiana, Milano, 1995, p. 338, ill. n. 649 (Studio del pittore);
Sergio Rebora, Giovanni Sottocornola, Anch’io pittore o Dilettante o Lo studio del pittore, in Sergio Rebora, a cura di, Le collezioni d’arte. L’Ottocento, Fondazione Cassa di Risparmio delle Provincie Lombarde, Milano, 1999, n. 225, p. 328, ill. p. 329;
Nicoletta Colombo – Giuliana Godio, a cura di, L’altra metà della vita. Interni nell’arte da Pellizza a De Chirico (1865-1940), catalogo della mostra, Novi Ligure, Museo dei Campionissimi, 23 novembre 2007 – 13 aprile 2008, s.e., s.l., [2007], ill. n. 47, p. 98 (Studio del pittore);
Fernando Noris, a cura di, Ottocento tra realtà e sogno. Il lungo secolo della pittura italiana e lombarda, catalogo della mostra, Bergamo, Spazio Viterbi, 28 novembre 2008 - 22 febbraio 2009, Provincia di Bergamo - Fondazione Cariplo, Bergamo - Milano, 2008, ill. p. 46;
Elena Lissoni, in Fernando Mazzocca, a cura di, Da Canova a Boccioni. Le collezioni della Fondazione Cariplo e di Intesa Sanpaolo, Skira, Milano, 2011, n. IX.139, p.232, ill.

Laura Casone
 
Crediti © Copyright 2009 by Fondazione Cariplo. Tutti i diritti riservati.
Esclusivamente i contenuti della collezione online di artgate-cariplo.it sono disponibili secondo una licenza CC BY-SA