Roda Leonardo, Preludio d'inverno
AH02106AFC.jpg
Parole chiave

1.913; olio su tela
cm. 69 x 86
Firmato e datato in basso a destra: "L. RODA/ 1913"
Inventario: AH02106AFC
Provenienza: Roma, Collezione Istituto Bancario Italiano (dal 1977 al 1991)

Proveniente dalla Collezione Istituto Bancario Italiano (IBI), la tela è un esempio della pittura di paesaggio di alta montagna dell’artista piemontese che, con tale genere, è costantemente presente alle Promotrici di Torino fin dagli anni Ottanta dell’Ottocento. Soggetto privilegiato sono le vette della Valle d’Aosta e il monte Cervino in particolare, a cui dedica numerosi dipinti; con uno di questi ottiene nel 1908 la targa d’argento della sezione torinese del Club Alpino Italiano che, in occasione dell’Esposizione Quadriennale di Belle Arti di quell’anno, vuole così premiare gli artisti che più di altri si erano distinti nella rappresentazione dei soggetti di alta montagna.
Anche l’opera in Collezione rientra in questa fortunata serie: raffigura un ghiacciaio avvolto dalle prime nebbie invernali, sovrastante una vallata con alcune malghe, presso cui fa ritorno una pastorella con il suo gregge. La pittura, attenta agli effetti atmosferici e luministici, guarda agli esiti del naturalismo di ambito piemontese e lombardo, declinato in questi anni da artisti quali Marco Calderini e Achille Tominetti, alle cui ricerche dal vero Roda, formatosi da autodidatta, guarda con attenzione.

Fonti:Archivio Fondazione Cariplo, Pratiche Ex IBI. Opere d'arte. Fald. 2/2, scheda carico opere d'arte IBI n. 1141

Bibliografia

Sergio Rebora, Leonardo Roda, Preludio d’inverno, in Sergio Rebora, a cura di, Le collezioni d’arte. L’Ottocento, Fondazione Cassa di Risparmio delle Provincie Lombarde, Milano, 1999, n. 212, p. 312, ill.

Laura Casone
 
Crediti © Copyright 2009 by Fondazione Cariplo. Tutti i diritti riservati.
Esclusivamente i contenuti della collezione online di artgate-cariplo.it sono disponibili secondo una licenza CC BY-SA