collezione

Collezione

 

Arte antica

arte antica
arte antica

I capolavori

Tra gli acquisti di opere di pittura effettuati successivamente dalla Banca Cariplo per incrementare questo nucleo spiccano tre dipinti attribuiti a Luca Giordano, una coppia di grandi tele di Giovanni Battista Tiepolo appartenenti al ciclo delle Storie di Zenobia (e oggi custodite presso il Palazzo Melzi d’Eril); per la scultura si segnala la serie di tredici rilievi in gesso di Antonio Canova già proprietà di Abbondio Rezzonico, nipote di papa Clemente XIII. Tali opere sono custodite presso Palazzo Confalonieri. Al patrimonio della Fondazione spetta inoltre il Santuario di San Giuseppe, sito in via Verdi a Milano, acquistato dalla Cariplo nel 1878, progettato da Richini e ancora dotato delle pale d’altare eseguite da Melchiorre Gherardini detto il Ceranino e da Giovanni Stefano Doneda detto il Montalto.

Lascito Marcenaro

Il nucleo principale della sezione d’arte antica è rappresentato dalla collezione privata, studiata da Federico Zeri, costituita da Caterina Marcenaro, storica dell’arte e direttrice dei Musei Civici di Palazzo Bianco e di Palazzo Rosso a Genova, pervenuta alla Cariplo nel 1976 con legato testamentario della studiosa stessa. Attualmente in deposito temporaneo presso il Museo Diocesano di Milano, la raccolta comprende sculture antiche in pietra e in legno, alcuni oggetti d’arte orientale e dipinti di autori italiani ed europei fino al XVIII secolo, di soggetto sacro e profano, compresi ritratti, paesaggi, vedute e nature morte.

© Copyright 2017 by Fondazione Cariplo. Tutti i diritti riservati
Esclusivamente i contenuti della collezione online di artgate-cariplo.it sono disponibili secondo una licenza CC BY-SA